Lo schema di bilancio che il nostro legislatore ha definito è codificato negli articoli 2424 e 2425 del Codice civile stabiliscono rispettivamente lo schema obbligatorio dello stato patrimoniale e del conto economico (l'art. 2427 del Codice civile stabilisce il contenuto della nota integrativa, mentre l'art. 2428 del Codice civile fissa il contenuto minimo della relazione sulla gestione redatta dagli amministratori); l'art. 2435 bis del Codice civile concede la facoltà di redazione del bilancio in forma abbreviata alle società che non abbiano superato certi limiti dimensionali e operativi specificamente indicati per un certo periodo di tempo. Di seguito si riporta lo schema di bilancio previsto dagli articoli 2424 e 2425 del codice civile.

STATO PATRIMONIALE

 

ATTIVO

 

A) Crediti verso soci per versamenti ancora dovuti

 

B) Immobilizzazioni

 

I Immobilizzazioni immateriali

 

1) costi di impianto e di ampliamento

2) costi di ricerca, sviluppo e pubblicità

3) diritti di brevetto industriale e diritti di utilizzazione opere ingegno

4) concessioni, licenze, marchi e diritti simili

5) avviamento

6) immobilizzazioni in corso e acconti

7) altre

 

Totale

 

II Immobilizzazioni materiali

 

1) terreni e fabbricati

2) impianti e macchinario

3) attrezzature industriali e commerciali

4) altri beni

5) immobilizzazioni in corso e acconti

 

Totale

 

III Immobilizzazioni finanziarie

 

1) partecipazioni in:

a) imprese controllate

b) imprese collegate

c) imprese controllanti

d) altre imprese

2) crediti:

a) verso imprese controllate

- esigibili entro l’esercizio successivo

- esigibili oltre l’esercizio successivo

b) verso imprese collegate

- esigibili entro l’esercizio successivo

- esigibili oltre l’esercizio successivo

c) verso controllanti

- esigibili entro l’esercizio successivo

- esigibili oltre l’esercizio successivo

d) verso altri

- esigibili entro l’esercizio successivo

- esigibili oltre l’esercizio successivo

3) altri titoli

4) azioni proprie

 

Totale

 

Totale immobilizzazioni (B)

 

C) Attivo circolante

 

I Rimanenze

1) materie prime, sussidiarie e di consumo

2) prodotti in corso di lavorazione e semilavorati

3) lavori in corso su ordinazione

4) prodotti finiti e merci

5) acconti

 

Totale

 

II Crediti

1) verso clienti

- esigibili entro l'esercizio successivo

- esigibili oltre l'esercizio successivo

2) verso imprese controllate

 - esigibili entro l’esercizio successivo

- esigibili oltre l'esercizio successivo

3) verso imprese collegate

 - esigibili entro l’esercizio successivo

- esigibili oltre l'esercizio successivo

4) verso controllanti

 - esigibili entro l’esercizio successivo

- esigibili oltre l'esercizio successivo

4 bis) crediti tributari

- esigibili entro l’esercizio successivo

- esigibili oltre l'esercizio successivo

4 ter) imposte anticipate

- esigibili entro l’esercizio successivo

- esigibili oltre l'esercizio successivo

5) verso altri

- esigibili entro l’esercizio successivo

- esigibili oltre l’esercizio successivo

Totale

 

III Attività finanziarie che non costituiscono immobilizzazioni

 

1) partecipazioni in imprese controllate

2) partecipazioni in imprese collegate

3) partecipazioni in imprese controllanti

4) altre partecipazioni

5) azioni proprie

6) altri titoli

 

Totale

 

IV Disponibilità liquide

 

1) depositi bancari e postali

2) assegni

3) danaro e valori in cassa

 

Totale

 

Totale attivo circolante (C)

 

D) Ratei e risconti

 

ratei attivi

risconti attivi

disaggio su prestiti

 

PASSIVO

 

A) Patrimonio netto

 

I - Capitale

II - Riserva da sopraprezzo delle azioni

III - Riserva di rivalutazione

IV - Riserva legale

V - Riserva per azioni proprie in portafoglio

VI - Riserve statutarie

VII - Altre riserve

VIII - Utili (perdite) portati a nuovi

IX - Utile (perdita) dell’esercizio

 

Totale

 

B) Fondi per rischi e oneri

 

1) per trattamento di quiescenza e obblighi simili

2) per imposte

3) altri

 

Totale

 

C) Trattamento di fine rapporto di lavoro subordinato

 

D) Debiti

 

1) obbligazioni

- esigibili entro l’esercizio successivo

- esigibili oltre l’esercizio successivo

2) obbligazioni convertibili

- esigibili entro l’esercizio successivo

- esigibili oltre l’esercizio successivo

3) debiti verso soci per finanziamenti

- esigibili entro l’esercizio successivo

- esigibili oltre l’esercizio successivo

4) debiti verso banche

- esigibili entro l’esercizio successivo

- esigibili oltre l’esercizio successivo

5) debiti verso altri finanziatori

- esigibili entro l’esercizio successivo

- esigibili oltre l’esercizio successivo

6) acconti

- esigibili entro l’esercizio successivo

- esigibili oltre l’esercizio successivo

7) debiti verso fornitori

- esigibili entro l’esercizio successivo

- esigibili oltre l’esercizio successivo

8) debiti rappresentati da titoli di credito

- esigibili entro l’esercizio successivo

- esigibili oltre l’esercizio successivo

9) debiti verso imprese controllate

- esigibili entro l’esercizio successivo

- esigibili oltre l’esercizio successivo

10) debiti verso imprese collegate

- esigibili entro l’esercizio successivo

- esigibili oltre l’esercizio successivo

11) debiti verso controllanti

- esigibili entro l’esercizio successivo

- esigibili oltre l’esercizio successivo

12) debiti tributari

- esigibili entro l’esercizio successivo

- esigibili oltre l’esercizio successivo

13) debiti verso istituti di previdenza e sicurezza sociale

- esigibili entro l’esercizio successivo

- esigibili oltre l’esercizio successivo

14) altri debiti

- esigibili entro l’esercizio successivo

- esigibili oltre l’esercizio successivo

 

Totale

 

 
E) Ratei e risconti
 
ratei passivi
risconti passivi
aggio su prestiti

 

 

In calce allo stato patrimoniale devono risultare le garanzie prestate direttamente o indirettamente, distinguendosi tra fideiussioni, avalli, altre garanzie personali e garanzie reali, ed indicando separatamente, per ciascun tipo, le garanzie prestate a favore di imprese controllate e collegate, nonchè di controllanti e imprese sottoposte al controllo di queste ultime; devono inoltre risultare gli altri conti d'ordine. (IV Direttiva, artt. 9, 13 e 14 ).

 

CONTO ECONOMICO

 

A) Valore della produzione

 

1) ricavi delle vendite e delle prestazioni

2) variazioni delle rimanenze di prodotti in corso di lavorazione, semilavorati e finiti

3) variazioni dei lavori in corso su ordinazione

4) incrementi di immobilizzazioni per lavori interni

5) altri ricavi e proventi

- proventi diversi

- contributi in conto esercizio

 

Totale

 

B) Costi della produzione

 

6) per materie prime, sussidiarie, di consumo e di merci

7) per servizi

8) per godimento di beni di terzi

9) per il personale

a) salari e stipendi

b) oneri sociali

c) trattamento di fine rapporto

d) trattamento di quiescenza e simili

e) altri costi

10) ammortamenti e svalutazioni

a) ammortamento delle immobilizzazioni immateriali

b) ammortamento delle immobilizzazioni materiali

c) altre svalutazioni delle immobilizzazioni

d) svalutazioni dei crediti compresi nell’attivo circolante e delle disponibilità liquide

11) variazioni delle rimanenze di materie prime, sussidiarie, di consumo e merci

12) accantonamenti per rischi

13) altri accantonamenti

14) oneri diversi di gestione

 

Totale

 

Differenza tra valore e costi della produzione (A-B)

 

C) Proventi e oneri finanziari

 

15) proventi da partecipazioni

- da imprese controllate

- da imprese collegate

- da altre imprese

16) altri proventi finanziari

a) da crediti iscritti nelle immobilizzazioni

- da imprese controllate

- da imprese collegate

- da controllanti

- da altri

b) da titoli iscritti nelle immobilizzazioni che non costituiscono partecipazioni

c) da titoli iscritti nell’attivo circolante che non costituiscono partecipazioni

d) proventi diversi dai precedenti

- da imprese controllate

- da imprese collegate

- da controllanti

- da altri

17) interessi e altri oneri finanziari

- da imprese controllate

- da imprese collegate

- da controllanti

- da altri

17 bis) utili e perdite su cambi

 

Totale (15+16-17±17 bis)

 

D) Rettifiche di valore di attività finanziarie

 

18) rivalutazioni

a) di partecipazioni

b) di immobilizzazioni finanziarie che non costituiscono partecipazioni

c) di titoli iscritti all’attivo circolante che non costituiscono partecipazioni

19) svalutazioni

a) di partecipazioni

b) di immobilizzazioni finanziarie che non costituiscono partecipazioni

c) di titoli iscritti all’attivo circolante che non costituiscono partecipazioni

 

Totale delle rettifiche

 

E) Proventi e oneri straordinari

 

20) proventi

- proventi vari

- plusvalenze da alienazioni

21) oneri

- oneri vari

- minusvalenze da alienazioni

- imposte relative a esercizi precedenti

 

Totale delle partite straordinarie

 

Risultato prima delle imposte (A-B±C±D±E)

 

22) Imposte sul reddito dell’esercizio, correnti, differite, anticipate

 

23) Utile (perdita) dell’esercizio